Il sospiro

Carl Sagan disse: “Talvolta, qualcosa di incredibile attende di essere conosciuto”. Qualcosa di incredibile e dolce, avremmo osato dire. Vi raccontiamo una piccola storia, dalle righe di Alfredo Giotti.  Siamo nel ‘45, la storia ha scelto zio Nicola, per avviare l’arte dei dolci secchi, alle mandorle.  Erano tempi difficili, e ci sono volute tre generazioni per rendere cosi famoso il dolce tipico della tradizione.   Proprio cosi, perché il tempo è geloso dei suoi autori. Era un folle a dire di molti, specie perché i dolci all’epoca non li comprava nessuno, non…

Read more

Una piccola piega nella storia: Giotti e le sue creazioni

Siamo nel 1947, la guerra con le sue brutture è ormai alle spalle, la gente ha voglia di rinascere e ha bisogno di dolcezza.  È questo il contesto storico in cui, Nicola Giotti, classe 1914, decide di fondare, insieme a sua moglie Gerarda de Marco, la Pasticceria Giotti.  La Pasticceria nasce nel borgo antico di Giovinazzo, nel suggestivo Vico dell’Aquila.  Qui Nicola Giotti, con i suoi familiari, inizia la produzione di dolci secchi e paste alla crema, forte di una lunga esperienza nel campo dolciario, maturata durante diversi anni di servizio presso alcune famiglie…

Read more

L’acqua nel suo vestito migliore: l’Aerografia

Non parliamo di brand e di marche d’abbigliamento: la protagonista è l’acqua, ma nella sua forma più cristallina: il ghiaccio.  Per il lancio dell’applicazione dell’”Areografia Indiretta Speculare Lucida” sul ghiaccio, essendo tutta la nostra nazione in quarantena a causa del Covid 19, è stata organizzata una diretta sui diversi social media con Irina Petrenko, responsabile del “Centro di Dialogo per il Turismo e per la Cultura” italo-russa.  La sua presenza è stata di particolare importanza poiché ha rappresentato un evento di connubio religioso. La realizzazione di S. Nicola, simbolo dell’unione tra religione cattolica e ortodossa, posto sullo sfondo della Basilica di S. Basilio…

Read more

Un uovo, un pasticcere e l’Africa

L’idea delle Uova Aerografate nasce grazie a un uovo di struzzo.  Un regalo di nozze, dato in dono da una sposa sudafricana di cui Nicola Giotti era il testimone.  Nulla di incredibilmente diverso da qualsiasi altro dono della tradizione artigianale del continente caldo, se nonché bellissimo e con delle decorazioni lucide mozzafiato. In quel momento egli si chiese: “Sarà possibile realizzare un uovo di cioccolato simile per lucentezza e bellezza a quell’uovo di struzzo?” I suoi miei maestri di riferimento dell’epoca la considerarono un’impresa impossibile.  Per la famiglia Giotti l’aggettivo “Impossibile” non è mai stato contemplabile, basta…

Read more